Contratti e donazioni - Diritto del compratore di visionare la merce acquistata



 

Il 10/11/09 ho sottoscritto un ordine per n° 2 porte in cristallo scorrevoli compreso il costo del montaggio per un totale di € 1.500, versando un acconto di € 500. Il giorno prima della consegna mi è stato chiesto se il pagamento avveniva con bonifico o con assegno, ma essendo la consegna di sabato ho risposto che avrei fatto un assegno.
Alla consegna delle porte mi è stato chiesto di saldare tutto il residuo di € 1.000 prima del montaggio e prima della verifica che il materiale fosse corrispondente all'ordine.
Non ho voluto eseguire il pagamento subito ma rassicurandoli che sarebbe avvenuto al termine dell'installazione se era tutto in ordine; al mio rifiuto, dopo scambio di telefonate con l'amministrazione della società gli operai sono stati mandati via riportando indietro il materiale.
Chi ha ragione e come posso procedere?
Grazie, distinti saluti.



RISPOSTA



Hai ragione tu, nel modo più assoluto; il compratore ha diritto di verificare che la merce acquistata sia esente da vizi che possano renderla inidonea all'uso a cui è destinata ovvero diminuire in modo apprezzabile il suo valore, in considerazione della garanzia prevista, a carico del venditore, dall'articolo 1490 del codice civile.
Ai sensi dell'articolo 1476, I comma, numero 3, inoltre, il venditore deve garantire il compratore dai vizi della cosa, oggetto del contratto di compravendita.
Ai sensi dell'articolo 1491 del codice civile, la suddetta garanzia non è dovuta se i vizi della cosa erano facilmente riconoscibili dal compratore; la suddetta norma conferma il tuo diritto a visionare la merce prima di effettuare il pagamento, in considerazione delle conseguenze negative, previste dalla legge, per il compratore che omette di compiere tale accertamento, in presenza di vizi facilmente riconoscibili.
Devi rivolgerti immediatamente ad un avvocato, per chiedere la risoluzione del contratto a causa dell'inadempimento della tua controparte contrattuale, il rimborso dell'acconto versato, oltre agli interessi maturati, ed il risarcimento dei danni subiti, ai sensi dell'articolo 1493, I comma del codice civile (effetti della risoluzione del contratto).
Cordiali saluti.

Paga la tua Consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale